Blue Whale a Catania: Sedicenne istigata al suicidio da un coetaneo

165

Written by:

“Sei entrata nella Blue Whale, adesso non puoi ritirarti e l’ultima prova da superare è buttarti da un edificio alto“. Sono le indicazioni date a una 16enne catanese da un coetaneo della provincia di Cosenza, identificato e denunciato dalla polizia postale di Catania per istigazione al suicidio.

I poliziotti hanno immediatamente contattato la giovane, una ragazza di 16 anni, residente in provincia di Catania, e i suoi genitori. Hanno, poi, proceduto all’analisi dello smartphone della giovane, al cui interno è stata ritrovata una sessione chat, nella quale un utente dava conferma che la minore era entrata nel Blue Whale, affermando “che non poteva più ritirarsi dallo stesso e che l’ultima prova da superare consisteva nel suicidarsi, buttandosi da un edificio alto“.

Al 16enne calabrese la polizia postale ha notificato la denuncia nei suoi confronti ha eseguito, su disposizione della procura per i minorenni, una perquisizione e sequestrati dispositivi per accettare se ha effettuato altri adescamenti del genere. Il ragazzo ha confermato ai poliziotti la partecipazione ed i contatti, aggiungendo che lui stesso era stato “avvicinato” alla pratica tramite la piattaforma Instagram. I genitori del giovane sono stati ammoniti a monitorare il comportamento del ragazzo in maniera costante e assidua.

Condividi

Ultima Modifica: 8 giugno 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *