Enjoy sbarca a Catania: la città siciliana è la quinta ad essere raggiunta dal servizio di car sharing (realizzato da Eni con le partnership di Fiat, del Gruppo Piaggio e di Trenitalia) dopo Milano, Roma, Firenze e Torino.

Enjoy è un car sharing a flusso libero, il che significa che le auto si prendono a noleggio e si lasciano su strada, senza bisogno di riportarle in parcheggi specifici. Tutto, dalla prenotazione della vettura in poi, avviene tramite app: l’utente che può visualizzare sul proprio smartphone il veicolo più vicino, o utilizzando il sito enjoy.eni.com ; ma si può anche sceglierne uno libero lungo la strada. L’iscrizione è sempre gratuita e completamente on line.
carshaLa flotta catanese è composta da 170 Fiat 500 nuove di zecca in allestimento “Pop”, motorizzate col benzina 1.2 da 69 cavalli Euro 6: fra le dotazioni che aumentano il comfort di viaggio figurano il climatizzatore, i sensori di parcheggio posteriori, radio con monitor 5” con uscite USB e AUX, bluetooth e sistema Uconnect.

Il servizio coprirà circa 30 chilometri quadrati, con le auto che avranno libero accesso nelle ZTL (Zona Traffico Limitato) e potranno essere parcheggiate gratuitamente negli spazi delimitati dalle strisce blu. Altri parcheggi “dedicati” sono previsti all’interno di alcune stazioni di servizio Eni, poste in zone strategiche e ad alta circolazione automobilistica della città.

Costi? 25 centesimi al minuto per i primi 50 km – dopo i quali si applica anche il costo al km di 25 centesimi – oppure una tariffa giornaliera 50 euro. Il costo è “all inclusive” e comprende anche le spese di assicurazione, manutenzione, carburante e parcheggio. Inoltre è prevista una “prenotazione estesa” che prevede i primi 15 minuti gratuiti e dal 16° al 90° una tariffa di 10 centesimi al minuto. Fino a oggi sono oltre 470 mila gli iscritti a Enjoy, con ben oltre 7 milioni 700 mila noleggi.

Articolo della Stampa – Ecco il link.

Condividi

Ultima Modifica: 6 giugno 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *