CATANIA: Dopo la tempesta d’aqua, stanotte una scossa di magnitudo 4,6

682

Written by:

A Catania una scossa di magnitudo di 4,6 con epicentro nella provincia, scossa che ha provocato danni, tanta paura ma per fortuna soltanto feriti lievi.

La terra ha cominciato a tremare il 6 ottobre 2018 alle ore 02.34, una forte scossa di terremoto di magnitudo 4,6 con epicentro a 2 Km da Santa Maria Licodia vicino a catania con una profondità di 9 Km.
La scossa preceduta da altre tre minori entità è stata avvertita con chiarezza nei comuni di Centuripe, Biancavilla, Adrano e Paternò e naturalmente a Catania; la gente terrorizzata va fuori per strada. Immediato l’intervento dei vigili del fuoco e della protezione civile, la scossa ha provocato il crollo di un cornicione nella chiesa di Santa Maria di Licodia e palazzo Ardizzone (ex sede del municipio). Diversi i crolli in vecchie case in campagna, numerose le lesioni nelle abitazioni, mentre continuato i controlli dei vigili del fuoco.

Per fortuna nessun ferito grave e ne seri danni strutturali ma una quarantina di persone sono state portate in ospedale sottochoc. Una scossa che avviene a meno di 36 ore dalla tempesta d’acqua che ha messo in ginocchio Catania e decine di centri della provincia, temporali violentissimi che hanno trasformato le strade in fiumi, inondando scantinati e uffici che avevano costretto al sindaco di Catania di chiudere le scuole.

Condividi

Ultima Modifica: 6 Ottobre 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *