Oggi, 6 settembre 2016, è ufficialmente giunto il primo assaggio autunnale grazie all’arrivo di un vortice di bassa pressione nord-europeo attualmente situato nei pressi del sud Italia peninsulare. In mattinata i primi fenomeni sul comparto tirrenico, nel corso della giornata rovesci e temporali hanno bersagliato il settore orientale, specie tra ragusano e siracusano. Le temperature hanno subito un deciso calo, in molte località tirreniche il termometro non ha superato i +28°C ma il fattore fondamentale a non infastidire il corpo umano è l’umidità, decisamente calata in buona parte del territorio regionale grazie all’arrivo delle secche e fresche correnti settentrionali.

I sprazi di cielo sereno presenti in buona parte dell’isola (specie settore centro-occidentale) non devono illudere, il maltempo è pronto ad entrare nel vivo nel corso delle prossime 24 ore poichè il vortice depressionario tenderà a spostarsi nel cuore del basso Tirreno entro mercoledì 7 settembre 2016 scaturendo una recrudescenza dei fenomeni. I settori più esposti a questo nuovo peggioramento saranno quelli occidentali (trapanese, palermitano e agrigentino), durante il corso del pomeriggio anche le zone nord-orientali della Sicilia (catanese, messinese, possibilmente ennese). Per quanto riguarda il settore occidentale (Pantelleria inclusa) ritroveremo spiccata instabilità tra la notte in arrivo e le prime ore di domattina, mentre per il settore nord-orientale ci attendiamo fenomeni significativi durante le ore pomeridiane, quando l’instabilità interna sconfinerà lungo i settori costieri ionici e del messinese tirrenico.

Vista la cronologia degli ultimi eventi non escludiamo fenomeni anche violenti nelle aree indicate, dove potranno sorgere intensi temporali e possibili trombe d’aria. Altrove ci attendiamo fenomeni sparsi, specie nelle zone interne durante le ore centrali della giornata. Situazione più asciutta nell’entroterra ragusano. Le temperature subiranno un ulteriore calo, portandosi sotto la media stagionale.

Tendenza prossimi giorni

Giovedì 8 settembre 2016 probabilmente continuerà la fase instabile sulla nostra isola, ma ancora ad oggi vi sono discordanze tra i vari centri di calcolo. Resta aperta la possibilità di assistere alla formazione di un Tlc, ovvero un piccolo ciclone simile a quelli tropicali, durante la giornata di venerdì 9 settembre nei pressi del Mar Ionio. Tale “possibile” situazione non dovrebbe comunque influenzare in modo drastico la situazione sulla nostra isola, anche se spesso tali vortici sono imprevedibili in quanto è quasi impossibile conoscere il loro esatto movimento. Anche la Noaa (Amministrazione Nazionale Oceanica ed Atmosferica) continua a confermare la possibilità di intensa vorticità sulle acque ioniche, inserendo una probabilità di nascita del vortice ciclonico intorno al 30%. Seguiranno aggiornamenti.

Fonte: Weather Sicily.

Condividi

Ultima Modifica: 6 settembre 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *