Chi sono i devoti di Sant’Agata? Una tradizione che dura da secoli

692

Written by:

Si sta per avvicinare la Festa di Sant’Agata e tutti i devoti non vedono l’ora di rivedere la propria patrona.

Chi sono i devoti di Sant’Agata?

I devoti di Sant’Agata sono tutte quelle persone che hanno fatto un voto per la martire e patrona di Catania, Agata. Trainano il fercolo per tutta la festa di Sant’Agata, vestono un saio di cotone bianco detto saccu, un copricapo di velluto nero detto scuzzetta, un cordone monastico bianco intorno alla vita, dei guanti bianchi e un fazzoletto, anch’esso bianco, che viene agitato al grido Tutti divoti tutti, cittadini viva sant’Aita.

L’origine ed il significato di questo saio bianco è molto dibattuto. Alcuni lo fanno risalire al fatto che nel 1126 al ritorno delle spoglie della Santa a Catania, la cui notizia si sparse durante la notte, il popolo si riversò per le strade in camicia da notte. Secondo altri, invece si tratta di un saio penitenziale.
I devoti in cambio delle grazie chieste alla Santa Patrona le portano in dono dei ceri votivi delle più svariate dimensioni.

Ecco alcune delle citazioni utilizzate dai devoti per onorare Sant’Agata:

– “Pi tutta a vita ca campu ni sta Catania bedda appi a fottuna di aviri a ttia comu patrunedda. Ti vulissi fari na prumissa ma non tantu prumittuta picchi sugnu mpiccaturi, ma provu tantu amuri pi sta città. A tia Ta dedicai sta poesia Santaituzza bedda!
Semu tutti devoti tutti. Cittadini… cittadini… w Sant’Aita!”

– “Co saccu e senza saccu facemaccillu na pplausu a Santaituzza bedda!
Semu tutti devoti tutti. Cittadini… cittadini… w Sant’Aita!”

– “Pi tutta a vita ca campu rinta stu saccu iancu, peri peri ti vaiu puttannu e a stasira nsemi a sti devoti ti staiu priannu!
Semu tutti devoti tutti. Cittadini… cittadini… w Sant’Aita!”

– “U veru devotu non e chiddu ca si metti u saccu e veni ca ma e chiddu ca ti potta rispettu e dignita!
Semu tutti devoti tutti. Cittadini… cittadini… w Sant’Aita!”

– “Fazzoletti ni viru assai ma uci ni sentu picca, isamula sta biniritta uci!
Semu tutti devoti tutti. Cittadini… cittadini… w Sant’Aita!”

 

Condividi

Ultima Modifica: 16 febbraio 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *