Sabato 30 aprile è stato firmato un “Patto per lo sviluppo della città di Catania“ tra il Presidente del Consiglio Matteo Renzi e il sindaco di Catania Enzo Bianco.

renzibiancoSi tratta al momento di un impegno di intenti e riguarderebbero investimenti per 790 milioni di euro spendibili fino al 2020 nei settori delle infrastrutture, dello sviluppo economico e produttivo, dell’ambiente, del turismo e della cultura, della sicurezza e delle politiche sociali.

Gli interventi principali riguarderanno:

  • Il rifacimento della martellata per il molo foraneo per un importo di 49.000.000,00 di Euro;
  • il completamento della rete di metanizzazione della città nel quartiere Cibali per un importo di 6.612.000,00 di Euro;
  • la superstrada Catania-Etna per un importo di 60.493.706,97 di Euro;
  • la via di fuga di via Alcide de Gasperi per un importo di 24.000.000,00 di Euro;
  • la sicurezza idrogeologica con interventi sui canali della Zona industriale, per un importo di 10.959.032,63 Euro;
  • il completamento del Convento dei Crociferi, dove nascerà una sezione staccata del Museo Egizio di Torino per un importo di 10.915.000,00 Euro;
  • interventi di messa in sicurezza nelle scuole per un importo complessivo di 11.132.449,74 Euro;
  • interventi riguarderanno pure il trasporto pubblico locale e la mobilità sostenibile;
  • L’avvio degli interventi, secondo il patto firmato, dovrebbero partire già dal prossimo anno e il completamento delle opere entro 12/24 mesi;

Il patto sarà finanziato con Fondi per lo Sviluppo e coesione e con risorse aggiuntive del Pon Metro, e di altri contributi comunitari statali regionali e comunali in linea con i dettami dell’agenda urbana nazionale e sviluppo urbano sostenibile descritti nell’accordo di partenariato della programmazione 2014-2020.

Condividi

Ultima Modifica: 2 maggio 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *