Il Museo dello Sbarco in Sicilia del 1943 è dedicato all’avvenimento storico, durante la seconda guerra mondiale, che avviò la Sicilia e l’Italia tutta verso la liberazione dall’occupazione tedesca.

militareIl 10 luglio 1943 gli americani e gli inglesi sbarcarono nella Sicilia orientale rispettivamente nei pressi di Gela e Scoglitti e presso le Coste di Pachino e Portopalo di Capo Passero.

Gli alleati occuparono facilmente tutta la Sicilia occidentale, mentre in quella orientale gli inglesi e i canadesi incontrarono l’urto della resistenza tedesca.

duomocataniaIl Museo ripercorre le tappe degli scontri di guerra che si svolsero soprattutto nella Sicilia occidentale come Gela, Augusta, Agira, Floridia, Troina, Ponte di Primo Sole, Catania, Messina. Esso costituisce una testimonianza viva e concreta di ciò che avvenne in Sicilia, fu ideato e voluto per non dimenticare ciò che è stato e per riflettere su ciò che vogliamo per il futuro.

La nascita del Museo ha il fine di creare qualcosa di perenne, che recuperasse la memoria storica che appartiene a tutti di diritto e trasferisce un ricordo indelebile dalla memoria degli anziani a quella fresca e vitale delle giovani generazioni.


Condividi

Ultima Modifica: 14 novembre 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *