Dal mese di agosto i cittadini catanesi potranno ottenere, pagando 22 euro, la carta di identità elettronica: oltre ad avere valore di documento di identità, conterrà anche dati sanitari ed elettorali e sarà valida per servizi di autenticazione telematici.

Ecco cosa bisogna fare per ottenerla:

I cittadini devono presentarsi presso gli appositi sportelli delle circoscrizioni e del Centro direzionale San Leone, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 13.00 (il giovedì anche dalle ore 15.30 alle ore 17.30). Per avere la carta d’identità elettronica servono dati anagrafici, foto e impronta del dito indice della mano sinistra, acquisite tramite l’apposita strumentazione al momento del rilascio, firma autografa (salvo casi previsti dalla legge), dato relativo all’autorizzazione o meno all’espatrio. A breve dovrebbe anche essere attivata la possibilità di manifestare la volontà di donare o meno organi e tessuti.

Il Comune, al termine dell’acquisizione dei dati, rilascia al richiedente la ricevuta della richiesta, che include numero di pratica e prima parte dei codici PIN e PUK associati. Entro sei giorni lavorativi, presso l’indirizzo indicato all’atto dell’acquisizione dei dati del richiedente, avviene la consegna della carta d’identità elettronica e della seconda parte dei codici PIN e PUK associati. Al momento della richiesta bisogna fornire agli operatori il vecchio documento cartaceo o, in caso di furto o smarrimento, la relativa denuncia.

La carta d’identità elettronica può essere rilasciata solo a cittadini italiani e stranieri che abbiano residenza presso il Comune di Catania, corrispondente con quello dell’Anagrafe Tributaria (Agenzia delle Entrate). Avrà una validità di almeno 10 anni, con scadenza coincidente con il giorno ed il mese di nascita. Per i minorenni, la scadenza è differenziata a seconda dell’età del titolare: validità 3 anni per i minori di anni 3; validità 5 anni per i minori da 3 anni in su. Per il minore che necessita di nuova carta d’identità valida per l’espatrio è necessaria la presenza di entrambi i genitori per l’acquisizione congiunta dell’assenso. Il rinnovo, sia per il formato cartaceo sia per quello elettronico, può essere richiesto dal 180° giorno precedente la scadenza.

Condividi

Ultima Modifica: 12 luglio 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *