Legambiente e Touring Club Italiano hanno presentato “Il mare più bello“, la nuova Guida blu, il meglio del mare e dei laghi in Italia: luoghi che garantiscono una vacanza indimenticabile e che riescono a sopravvivere alla crisi, perché la qualità italiana è un prodotto che non conosce flessioni.

mare_piu_bello_2016_copAnche per il 2016 il Tirreno si conferma il mare più ricco di vele: nelle sue acque infatti si affaccia la maggior parte delle località marine premiate con le 5 vele. Fra queste spicca la località costiera di San Vito Lo Capo (TP), con la sua spiaggia di sabbia dorata lunga tre chilometri.

In cima alla classifica delle località delle isole minori troviamo, invece, Santa Marina Salina (ME), la più virtuosa amministrazione della meravigliosa isola delle Eolie: oltre a un eccezionale e riconosciuto pregio naturalistico, si tratta di un luogo che vanta una buona gestione del territorio, servizi d’eccellenza, manutenzione dei centri storici e un’offerta enogastronomica di alto livello.

IL TRAPANESE E LE PICCOLE ISOLE
sanvitolocapoAnche per il 2016 il Tirreno si conferma il mare più ricco di vele.
La località di mare più bella della Sicilia si conferma San Vito Lo Capo, nel Trapanese. E’ una cittadina a vocazione turistica, con grande attenzione alla sostenibilità e alla fruizione del patrimonio naturalistico. Tra le iniziative realizzate nel corso del 2015, “Una cicca, un centesimo”: ogni cicca di sigaretta recuperata nell’arenile dai bagnanti viene acquistata a un centesimo. La campagna è stata ideata dal gruppo facebook “San Vito lo Capo, Macari e Castelluzzo che vorremmo” e finanziata dall’Associazione Operatori Turistici.

salinaL’altra località a 5 vele della Sicilia è Santa Maria Salina, capoluogo dell’isola di Salina. L’isola si conferma anche quest’anno un grande impegno in campo ambientale: una raccolta differenziata con risultati tra i più alti in Sicilia; numerose iniziative a tutela del verde pubblico e grande impegno per la pulizia delle spiagge, la salvaguardia delle coste e dei fondali di posidonia marina minacciati dall’attracco selvaggio.

favignanaGiudizi più che lusinghiere e 4 vele, poi, per Favignana, la perla delle Egadi, Lampedusa e Linosa; Ustica per quanto riguarda le piccole isole; 4 vele anche per Noto, nel Siracusano, e Malfa (Me).
Completano la nostra classifica un’altra isola, Pantelleria, con 3 vele, leni, ancora nel Messinese, e Custonaci (Tp).

TOP 5 DELLE COSTE DELLA SICILIA
1. San Vito lo Capo (Tp), 5 vele
2. Noto (Sr), 4 vele
3. Malfa (Me), 4 vele (sale rispetto al 2015)
4. Custonaci (Tp), 3 vele
5. Menfi (Ag), 3 vele

TOP 5 DELLE PICCOLE ISOLE CIRCOSTANTI
1. Santa Marina Salina / isola di Salina, Eolie, 5 vele
2. Favignana, isole Egadi, 4 vele
3. Lampedusa e Linosa, 4 vele
4. Ustica, 4 vele (sale rispetto al 2015)
5. Leni / isola di Salina, Eolie, 3 vele (scende rispetto al 2015)

Condividi

Ultima Modifica: 2 luglio 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *