La Storia

7Affacciata sul golfo sorge l’antico e bellissimo borgo marinaro di Scopello (dal Greco Skopelòs: scoglio) a pochi chilomeri dalla cittadina di Castellammare del Golfo, in provincia di Trapani. Un baglio seicentesco (dall’ arabo bahal: cortile). circondato da poche case addossate, una piazzetta lastricata, un abbaveratoio di pietra.
Alta, si erge la torre Bennistra (XVI sec.) che sovrasta la verde vallata. Più su, verso la vertigine di monte Sparagio (1200mt), il bosco di Scopello, un tempo dimora di cervi, lupi e cinghiali, ricorda le battute di caccia di Ferdinando III di Borbone, che lo elesse a rango di riserva reale.
I resti preistorici dei più antichi insediamenti abitativi del territorio di Scopello sono stati rinvenuti all’interno della grotta dell’Uzzo, situata nella riserva naturale dello zingaro e risalgano a circa 12000 anni fa. Una campagna di scavi iniziata negli anni 70 nella stessa grotta ha portato alla scoperta di una delle necropoli mesolitiche tra le più significative d’Italia.
Teatro di vicende storiche, Scopello e il suo territorio sono avvolte da un alone di mistero alimentato dalle leggende e dai racconti dei vecchi del paese.

8Il Paesaggio
Dalle limpide acque del suo mare, si elevano irti e ricoperti di vegetazione i faraglioni proprio di fronte alla splendida insenatura dove si trova la tonnara che, inutilizzata ormai da diversi anni, è la testimone silente di un’attività un tempo fiorente che ha origini molto antiche. 6La struttura è sovrastata, in un bellissimo scenario di mare e rocce, da due torri, una ubicata su un piccolo promontorio, risalente alla fine del 1500 e progettata dall’ingegnere fiorentino Camillo Camilliani, l’altra duecentesca, di cui rimangono pochi ruderi, abbarbicata ad un’aspra roccia. 

1Un’ atmosfera accattivante, coinvolgente, come l’ospitalità e la disponibilità degli scopellesi
La cucina tradizionale a base di pesce, le specialità gastronomiche della civiltà agricola, le ceramiche di scuola locale, le rassegne e le manifestazioni culturali, la possibilità di alloggiare in comode case e in confortevoli pensioni, offrono ai visitatori l’opportunità di trascorrere uno straordinario soggiorno, in cui natura e cultura gareggiano indimenticabilmente.
Da tanti anni méta di turisti provenienti da tutte le parti d’Italia e d’Europa per la superlativa bellezza dei suoi litorali rocciosi e dei fondali marini, recentemente Scopello è stata ancor di più rivalutata grazie alla sua vicinanza con la Riserva Naturale dello Zingaro, quest’ultima di notevole interesse naturalistico.

 

Condividi

Ultima Modifica: 18 maggio 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *