Taormina

508

Written by:

taorminaTaormina è una delle città più belle della Sicilia. Meta turistica e residenziale sin dal tempo dei Normanni, offre scorci e ampie vedute sui piccoli golfi di una costa frastagliata e verde, dall’alto dei suoi 200 metri di altezza.

Entrate a nord da Porta Messina, parte del sistema di fortificazioni che difendeva l’abitato; l’arco lascia intravedere uno scorcio del centro storico che si apre da corso Umberto I, direttrice principale che giunge fino a Porta Catania, a sud della città. Passeggiando s’incontrano Palazzo Corvaja, un edificio arabeggiante costruito sulle forme di una torre cubica realizzata dagli arabi tra il 900 e l’anno Mille, i resti archeologici delle Naumachie, un possente muraglione con 18 grandi nicchie che ospitavano le statue degli dei e degli eroi greci, il Duomo, costruito nel Quattrocento in marmo rosa di Taormina, la fontana baroccaPalazzo dei Duchi di Santo Stefano, con una facciata molto elaborata in stile gotico siciliano.

taorIl Teatro antico è sicuramente la meta più conosciuta e spettacolare della città. Edificato dai Greci, ricostruito dai Romani, è una cavea scavata nella roccia la cui vista, oltre la scena teatrale, spazia sul mare Ionio, nella baia di Naxos. Una gradinata imponente, lunga 120 metri e alta 20, ospitava il pubblico nelle rappresentazioni teatrali, mentre gli attori si esibivano ai piedi del muro scenico che conserva ancora la forma originale; un piccolo Antiquarium custodisce alcuni dei reperti ritrovati nell’area archeologica.

Per una sosta cercate la Villa Comunale, e riposatevi nel giardino pubblico all’inglese tra vialetti, siepi e aiuole con vegetazione mediterranea, ulivi ed erbe officinali, un tempo parco della villa di Lady Florence Trevelyan, cugina della regina Vittoria.

taoPer un tuffo nel mare non c’è che l’imbarazzo della scelta. Le spiagge sono prevalentemente di ciottoli e i fondali trasparenti. La spiaggia di Mazzarò è una delle più belle e rinomate, di fronte alla quale l’Isola Bella offre uno spettacolo di natura incredibile, protetta da una riserva naturale e dichiarata monumento di interesse storico-artistico di particolare pregio. Proseguendo verso sud meritano una sosta le spiagge dei Giardini Naxos.

Condividi

Ultima Modifica: 19 aprile 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *