Catania vanta una tradizione secolare per la cosiddetta “Tavola calda”. Arancini, Cipolline, sfinci, cartocciate, bombe fritte o al forno, bolognesi, pizzette, mozzarella in carrozza, patè ecc. golosissimi cibi di strada che le rosticcerie e i bar della città vendono a qualsiasi ora del giorno, invadendo le strade con un profumo intenso. La Tavola calda è un vero richiamo per i ...

La Festa di Sant’Agata è la più importante festa religiosa della città di Catania. È la terza festa religiosa più importante al mondo, dopo la Settimana Santa di Siviglia e la Festa del Corpus Domini di Guzco in Perù, proprio per il numero di persone che coinvolge e attira. Si celebra in onore della santa patrona della città. Si svolge ...

Fondachello deve l'origine del suo nome ad un piccolo fondaco che fungeva da punto di sosta per i viandanti della fascia litoranea. Fu un importante luogo di transito e un punto cruciale per i commerci, il fondaco fu un edificio situato nelle città di mare che veniva utilizzato come deposito o come alloggio delle merci dai commercianti stranieri.Il borgo fu ...

Noi siciliani si sa siamo legati alle tradizioni, che siano ufficialmente riconosciute o che siano legate al folklore, al nostro intimo modo d’essere. Nella città di Catania, meravigliosa e colorata, ci sono dei riti che allineano e rendono socialmente sullo stesso piano ogni cittadino che si rispetti.C’è un momento per tutti i catanesi legato al panino del camion che ognuno ...

Si entra nel vivo di una delle ondate di calore più intense degli ultimi 10 anni sulla Sicilia. Già oggi sono state raggiunte se non superate punte di 40°C, complici anche i venti di Scirocco, con 42°C a Trapani, 41°C a Palermo ma anche oltre sull'entroterra, fino a 38°C sul messinese tirrenico e sul catanese interno. E siamo solo all'inizio: ...

Anticamente chiamata "Piazza Santa Maria di Nuovaluce" per via dell'omonima chiesa oggi non più esistente, ad ovest vi si affaccia il Teatro Massimo Comunale "Vincenzo Bellini", accessibile al pubblico dal 1890; a nord-est invece vi è la Casa del Mutilato, inaugurata nel 1939.Al centro della piazza vi è la "Fontana dei Delfini", dal nome degli animali che vi sono scolpiti, ...

Lasciando piazza Duomo e procedendo per via Garibaldi, a circa 200 metri, l'arteria si estende per dare spazio ad un'antica piazza catanese, Piazza Mazzini, che nasce dall'incrocio di via Giuseppe Garibaldi e dalla via della Lettera. La piazza, originariamente denominata piazza San Filippo, è incorniciata da quattro palazzi nobiliari gemelli, che dalla loro disposizione angolare conferiscono allo spiazzo un'insolita forma ...

La più grande eruzione laterale dell’Etna documentata in epoca storica. Il 1669 fu definito dalla popolazione interessata dall’evento vulcanico come l’anno della grande ruina (rovina). Durata ben quattro mesi, e caratterizzata da attività sia esplosiva che effusiva, questa notevole eruzione vulcanica è stata in grado di raggiungere Catania ed il mare, dove una comunità resiliente ha saputo intervenire per mitigare ...

La festa di sant'Agata (A festa 'i sant'Àjita in catanese) è la più importante festa religiosa della città di Catania. Si celebra in onore della santa patrona della città, ed è una tra le feste religiose cattoliche più seguite, proprio per il numero di persone che coinvolge e attira. Si svolge tutti gli anni dal 3 al 5 febbraio, il ...

Come raggiungere la piazza RomaVisitando da turista la città di Catania, la storica piazza Roma è in assoluto tra luoghi di interesse che dovrai cercare in ogni modo di non perderti. Distante meno di un quarto d’ora a piedi dalla Cattedrale di Sant’Agata, venendo dalla zona porto vi si accede dall'uscita lato nord del parco Villa Bellini (altro luogo da ...