Nell’elenco dei 370 detenuti finiti agli arresti domiciliari per ‘motivi di salute’ compare anche il nome di Cataldo Franco. Si tratta del carceriere del piccolo Giuseppe Di Matteo, il bambino sciolto nell’acido – dopo esser stato sequestrato – per volontà di Giovanni Brusca. Cataldo Franco ha ottenuto la detenzione domiciliare per il rischio Covid-19. L’uomo, che tenne segregato il figlio ...