Nel cuore di Catania: Il Teatro Greco-Romano e Odeon di Catania

L’antico Teatro Greco-Romano di Catania è situato nel cuore del centro storico della città etnea.

Secondo le testimonianze, l’attuale aspetto del Teatro risale al II secolo d.C., quando fu realizzato a ridosso di una struttura preesistente, di età greca. Con un diametro di circa 80 metri, poteva ospitare fino a 7mila spettatori. Ancora oggi sono visibili l’orchestra, la cavea e alcuni resti della scena.

Il Teatro, caduto in disuso, fu spogliato dei sui preziosi marmi nel 1098, per volere del Conte Ruggero, utilizzati per la costruzione della Cattedrale di Sant’Agata. Tra eruzioni laviche e terremoti, nel corso del tempo il Teatro è sprofondato in alcune zone, specialmente nella zona dell’orchestra, oggi bagnata dalle acqua del fiume Amenano.

A pochi passi dal Teatro troviamo l’Odeon, che in epoca romana aveva la funzione di ospitare concerti e spettacoli danzanti. Di forma semicircolare, si trova ad un livello leggermente rialzato rispetto al Teatro. Poteva ospitare un ristretto numero di spettatori. Tutt’oggi la struttura è utilizzata per gli spettacoli estivi.

In seguito agli ultimi lavori di scavo e restauro, è stato allestito un Antiquarium Regionale del Teatro Romano, all’interno di un edificio settecentesco costruito dopo il terremoto del 1693.

Fonte: Ecco il link.