Le scacciate catanesi hanno origine nell’ambiente contadino (sembra si siano diffuse nel XVII secolo), e servivano come preparazioni da “riciclo” degli avanzi del giorno prima, rendendoli più gustose e nutrienti. Col tempo, le scacciate si diffusero anche nel contesto urbano, acquisendo quindi uno status più elevato. Nel 1763 Moncada, principe di Paternò, decise di offrire le scacciate ai suoi ospiti ...

Per il riso: 500 g di riso (Riso Scotti per arancini è il migliore);1 noce di burro;2 bustine di zafferano;1 cucchiaino di sale;1 litro di brodo vegetale;30 g di Pecorino Grattugiato. Per la Farcia: 500 g di vitello a pezzettini (va bene anche manzo);3 cucchiai di concentrato di pomodoro;1 carota;mezza cipolla;1 costa di sedano;100 g di piselli;100 g dì caciocavallo(anche ...

RICETTA PER 4 PERSONE 3 melanzane grandi;100gr di prosciutto 50gr di pangrattato;50gr di formaggio stagionato grattugiato 2/3 spicchi d'aglio;una manciata di basilico fresco;2 scatole di pomodori;mezza cipolla;olio d'oliva;sale e pepe; PREPARAZIONETagliare le melanzane nel senso della lunghezza in fette spesse 1 cm e spennellare con sale per estrarre eventuali liquidi. Lasciare agire per circa 30/40 minuti, quindi risciacquare e asciugare. ...

Oggi vi proponiamo una specialità culinaria della tavola calda catanese: la Cipollina.Il termine cipollina deriva dalla cipolla, condimento principale di questa buonissima pietanza. A Catania sono acquistabili ovunque, nei bar, rosticcerie, panifici e come ogni altra tavola calda può essere mangiata in qualsiasi momento della giornata.Di seguito ecco gli ingredienti indispensabili: 1 rotolo di pasta sfoglia (275 grammi);300 grammi di ...

Intervista al dott. Omiccioli. Come riconoscere il pesce fresco? Per la buona riuscita di qualsiasi ricetta dalla più semplice alla più elaborata la freschezza del pesce è fondamentale. A questo proposito abbiamo intervistato un esperto, il dott. Omiccioli al quale abbiamo chiesto di svelarci i segreti per riconoscere il pesce fresco. Dott. Omiccioli, che indicazioni può dare ai nostri lettori ...

La cartocciata catanese è una delle pietanze più rappresentative della tavola calda siciliana, rustici buonissimi che si mangiano a cena ma che i catanesi non disdegnano neanche a merenda o come spuntino, qualcuno addirittura anche a colazione. Vediamo insieme come fare la celebre cartocciata con la ricetta originale. INGREDIENTI - 300 g di farina Manitoba - 220 g farina 00 ...

La cucina siciliana è l'espressione dell'arte culinaria sviluppata in Sicilia fin dall'antichità ed è strettamente collegata alle vicende storiche, culturali e religiose dell'isola. Già dai tempi dell'Antica Grecia in Sicilia si andava sviluppando uno stile ben preciso di abitudini culinarie che col passare dei secoli si è arricchito di nuovi sapori e di nuove pietanze, seguendo le vicissitudini storiche dell'isola ...

Sant’Agata non è solo religiosità e folklore ma anche prelibatezze culinarie. Tra i dolci tipici catanesi in occasione della festività agatina ricordiamo le cassatelle e le olivette chiamate: Le “Cassateddi di Sant’Ajita”, dette anche “minni di Vergini” o “minni di Sant’Ajita”, delle piccole mono porzioni della più famosa “Cassata siciliana”. Il dolce è un omaggio al martirio e alla mutilazione delle ...

La Caponata - Ingredienti e istruzioni per la preparazione Ingredienti: - 2 grosse melanzane; - 1 peperone rosso; - 1 peperone giallo; - 500 g pomodori pelati; - 1/2 cipolla; - 1 spicchio d'aglio; - 3 coste di sedano; - 1/2 tazzina d'aceto bianco; - 3 cucchiaini di zucchero; - olive nere e olive verdi, basilico, capperi, pinoli, olio extravergine, sale. ...

I dolci siciliani sono riconosciuti in tutto il mondo. Dietro ogni dolce siciliano c’è sempre una storia da raccontare, ci sono ingredienti tipici del territorio che magari sono arrivati a noi grazie alle precedenti dominazioni. C'è una storia racchiusa dentro ad ogni piccolo morso: tradizioni che si tramandano di generazione in generazione, da padre in figlio, da nonna a nipote; dolci delle feste, ...