La più grande eruzione laterale dell’Etna documentata in epoca storica. Il 1669 fu definito dalla popolazione interessata dall’evento vulcanico come l’anno della grande ruina (rovina). Durata ben quattro mesi, e caratterizzata da attività sia esplosiva che effusiva, questa notevole eruzione vulcanica è stata in grado di raggiungere Catania ed il mare, dove una comunità resiliente ha saputo intervenire per mitigare ...

La festa di sant'Agata (A festa 'i sant'Àjita in catanese) è la più importante festa religiosa della città di Catania. Si celebra in onore della santa patrona della città, ed è una tra le feste religiose cattoliche più seguite, proprio per il numero di persone che coinvolge e attira. Si svolge tutti gli anni dal 3 al 5 febbraio, il ...

Tra i misteri di Catania, quella della scolaresca scomparsa nei cunicoli dell’anfiteatro romano resta una dei più conosciuti. Gli abitanti etnei sono soliti riferirsi a esso come la “Catania Vecchia”, ma a buon diritto lo si potrebbe appellare anche “Colosseo nero”. L’anfiteatro romano di Catania, infatti, non ha nulla da invidiare al “fratello” romano, sia per la maestosità della sua ...

Chi vuole utilizzare la Ferrovia Circumetnea partendo da Catania, deve recarsi nella storica via Caronda, ove ha sede la stazione principale della Ferrovia Circumetnea denominata "Catania Borgo".All'ingresso della stazione di Catania-Borgo si nota la vecchia locomotiva a vapore n.14 (in dialetto soprannominata "Meusa"), che è la stessa che accompagnò Edmondo De Amicis nel suo viaggio all'inizio del secolo. Dirigendosi verso ...

Applauso e grandissimo riconoscimento per Amaranca, l’Amaro Nobile dell’Etna a base di arance selvatiche ed erbe officinali del Vulcano, realizzato con passione e competenza dalla famiglia Romeo. L’amaro siciliano ha conquistato la Medaglia d’Oro nella categoria Migliore Amaro al Mondo al concorso World Liqueur Awards 2021. Un importantissimo risultato ottenuto da una vera e propria eccellenza siciliana che ha rappresento ...

Nel 1438 Catania ebbe il suo primo porto per opera del re Alfonso D’Aragona, che fece realizzare proprio lì dove sorgeva l’antico Porto Saraceno un molo adeguatamente attrezzato e ben fortificato per le sue navi di grandi dimensioni. Il monarca aragonese costituì anche un’amministrazione catanese cui affidò il compito di migliorare e curare l’approdo marittimo. Nonostante tutto ciò, puntualmente le ...

Il 4 maggio del 1930 Re Vittorio Emanuele III inaugura il nuovo Palazzo delle Poste di Catania. Per la visita alla città, un tour de force di due giorni (il 4 e il 5 maggio), il Re era giunto a Catania a bordo dello yatch “Savoia”, mentre treni speciali sin dal mattino avevano riversato in città numerosissima folla, e rappresentanze ...

Iaddina vecchia fa buon broruGallina vecchia fa buon brodo: allude alla positività della vecchiaia per via delle molte esperienze accumulate nel corso della vita U bongiornu si viri da matinaIl buongiorno si vede la mattina: il detto vuole significare che le prospettive favorevoli di una attività che si inizia ex-novo si rivelano sin dai risultati iniziali Nabotta a utti e ...

Per cominciare bisogna dire che “u Liotru” è un elefante. Il suo nome è legato alla figura di Eliodoro, nobile catanese vissuto nell’VIII secolo, con ambizioni (non andate a buon fine) di nomina a Vescovo della Diocesi della città etnea, che si sarebbe successivamente convertito alla magia e avrebbe scolpito il pachiderma che si trova in Piazza del Duomo utilizzando ...

L'ateneo catanese detiene un illustre “record”, tra i maggiori istituiti in Sicilia è stato il primo fondato ufficialmente, a dispetto per esempio dell’Università di Messina e Palermo. La fondazione dell’Università di Catania: un illustre inizioAll’interno dei luoghi dell’Università di Catania scorrono infatti più di 500 anni di storia, fondato il 19 Ottobre del 1434. A porre la prima pietra è ...