La ricetta della bolognese catanese: Ingredienti e preparazione

Nella vasta famiglia della rosticceria catanese o meglio ancora della tavola calda, un posto degno di nota è occupato dalla “bolognese”, una deliziosa e soffice pizza farcita, coperta con una friabile e dorata pasta sfoglia. Il nome di questa preparazione deriva con molta probabilità dalla farcitura che spesso era a base di ragù, alla bolognese appunto. Oggi difficilmente troviamo in commercio “bolognesi” così farcite, ma le troviamo solitamente ripiene di pomodoro, prosciutto e mozzarella o spesso anche di besciamella, prosciutto e funghi. In questa ricetta prepareremo insieme la versione comune e più facile da trovare, nulla toglie comunque che possiate farcire le bolognesi anche in altri modi, persino con spinaci e mozzarella. Ma adesso andiamo alla ricetta e cominciamo a mettere le mani in pasta.

Difficoltà: Bassa
Costo: Molto economico
Tempo di preparazione: 3 Ore
Tempo di cottura: 15 Minuti
Porzioni: 16-18 Bolognesi

Ingredienti
– 500 g Farina 0;
– 500 g Farina di semola rimacinata (di grano duro);
– 100 g Strutto;
– 50 g Zucchero;
– 680 g Acqua (Latte per un impasto più morbido e setoso);
– 28 g Sale;
– 3 rotoli Pasta;
– 500 g Polpa di pomodoro;
– 400 g Prosciutto cotto;
– 500 g Mozzarella o formaggio a pasta morbida;
– Mezza bustinaLievito di birra secco;
– q.b.Olio extravergine d’oliva;
– 1 Uovo;

Preparazione impasto

Per questo impasto potrete usare 500g di farina di semola rimacinata +500g di farina 00, oppure solo farina 0.

Versate la farina in una ciotola, fate una fontana e inserite il lievito( potete utilizzare anche mezzo panetto di lievito di birra fresco, se avete fretta e volete ridurre i tempi, aumentate la dose ad un panetto da 24g oppure ad una bustina da 7g). Versate un po’ di liquido e sciogliete. Unite il resto degli ingredienti e lavorate per dieci minuti, fino ad ottenere un impasto ben amalgamato.

(Potete sostituire il latte all’acqua per un impasto più soffice).

Lasciate riposare l’impasto dieci minuti in ciotola, quindi rivoltatelo su una spianatoia e lavoratelo per altri dieci minuti, fino ad ottenere una pasta ben incordata, liscia e setosa. Inserite l’impasto pirlato (arrotondato) in una ciotola infarinata e riponete al caldo, in forno con luce accesa fino al raddoppio, ci vorranno circa 2 ore.

Preparazione
Dopo aver preparato l’impasto ed averlo lasciato lievitare fino al raddoppio, pezzate la pasta in pagnottele da 120g. (Per un impasto più soffice sostituite il latte all’acqua).

Formate delle palline e ponete nuovamente a lievitare fino al raddoppio, intanto preparate il condimento.

Cuocete i pelati e schiacciateli bene per farli disfare, tenete sul fuoco fino ad ottenere un sugo ristretto, conditelo con olio, sale e un cucchiaino di zucchero.

Per ottenere delle basi soffici è importante che la pasta sia ben lievitata, quindi una volta raddoppiata, stendete le palline schiacciandole delicatamente e formando dei dischi di 15cm.

Distribuite al centro di ogni base un cucchiaio abbondante di pomodoro, del prosciutto e della mozzarella o formaggio tipo galbanino.

Srotolate la pasta sfoglia, coppatela formando dei dischi del diametro leggermente inferiore a quello delle basi già farcite, quindi spennellatene i margini con latte e uovo sbattuti inisieme e poggiateli sulle basi per coprirle.

Spennellate con uovo e latte anche la superficie, fate un piccolo taglio per far uscire il vapore, quindi infornate a 180°C, ventilato per circa 15/20 minuti.

Sfornate, lasciate intiepidire qualche minuto e servite calde.

Fonte: Ecco il link.