Il Museo dello Sbarco in Sicilia del 1943 è dedicato all'avvenimento storico, durante la seconda guerra mondiale, che avviò la Sicilia e l'Italia tutta verso la liberazione dall'occupazione tedesca. Il 10 luglio 1943 gli americani e gli inglesi sbarcarono nella Sicilia orientale rispettivamente nei pressi di Gela e Scoglitti e presso le Coste di Pachino e Portopalo di Capo Passero. ...

"La Struttura" Il Santuario di Sant'Agata al Carcere costituisce un complesso di notevole interesse, con una stratificazione storica che conserva parti della cinta muraria greca (VI sec. a.C.), strutture monumentali di età romana (II sec. d.C.) e che a partire dall'alto medioevo diventa luogo centrale del culto di Sant'Agata, che secondo la tradizione qui venne tenuta prigioniera. A partire dal ...

Un angolo suggestivo di Catania ma poco conosciuto. Stiamo parlando della "Porta Ferdinandea" o "Porta Garibaldi" l'arco trionfale costruito nel 1768, su progetto di Stefano Ittar e Francesco Battaglia, per commemorare le nozze di Ferdinando I delle Due Sicilie e Maria Carolina d'Asburgo-Lorena. Sono molti i monumenti storici - appartenenti ad epoche diverse - che caratterizzano Catania rendendola unica, di ...

Dall'aspetto solenne e massiccio, su un altopiano circondato dal mare, il Castello Ursino di Catania fu fatto edificare da Federico II di Svevia tra il 1239 e il 1250 e godette di una certa fama durante i Vespri Siciliani, come sede del parlamento e residenza dei sovrani aragonesi. Il maniero faceva parte del complesso sistema difensivo costiero della Sicilia orientale, cui ...

La chiesa di San Benedetto è una basilica cristiana e cattolica di Catania costruita nel XVIII secolo, è stata dichiarata patrimonio dell'UNESCO. E' una delle meraviglie del barocco settecentesco siciliano, tra le chiese più importanti della città di Catania e dell’intera Sicilia, notoriamente riconosciuta tra le più belle chiese barocche d’Europa. Essa si trova in Via dei Crociferi, dove è stata edificata ...

Non si può non rimanere incantati dallo storico mercato del pesce di Catania, dove la gente si addensa ogni giorno per perdersi nei meandri di una sorta di bazar arabo. Qui si manifestano in tutta la loro veracità usi, costumi, consuetudini e sincerità del popolo siciliano. Si rimane ammaliati dai profumi e dai colori, quasi incantati dai modi di dire e ...

Quello che è il più antico teatro di Catania si trova racchiuso e seminascosto da edifici ottocenteschi nel cuore del centro storico cittadino e si mostra agli occhi del visitatore quasi inaspettatamente, non appena viene varcato l’ingresso del palazzo situato al n. 266 di via Vittorio Emanuele. Il suo aspetto attuale risale all’età romana (II sec d.C), ma il monumento ...

In un periodo che si perde alle radici della storia, un piccolo vulcano a nord dell'Etna si sveglia ed erutta un'enorme massa di lava che si fa strada fino al mare ed immergendosi forma capo Schisò. Il percorso tortuoso del fiume di lava viene in seguito solcato da un corso d'acqua che vi si insinua levigando e pulendo i massi ...

L'Etna, detto anche Mongibello, dal latino-arabo Mons e Jebel, "la Grande Montagna", o, come familiarmente lo chiamano i siciliani, "a Muntagna", è il vulcano attivo più alto e più grande d'Europa, con i suoi 3343 metri di altezza e con un raggio medio di 20 Km. La sua presenza ha influenzato sia la cultura sia la vita di tutti i ...

E' un piccolo borgo di pescatori dominato, dalla parte del mare, dai Faraglioni dei Ciclopi le cui masse laviche nere ed appuntite emergono dalle acque cristalline. Nell'Odissea si narra che questi fossero i massi scagliati da Polifemo contro Ulisse che l'aveva accecato lanciandogli un dardo infuocato nell'unico occhio. L'eroe era poi fuggito con i suoi compagni aggrappato al ventre delle pecore ...